Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Informationen über seine Filme und Theaterstücke, seine Rollen, Kritiken unsere Kommentare...

Alessio nel film, televisione e sul palco - Informazioni sul suoi film e opere teatrale, i suoi ruoli, recensioni, nostri commenti...

Alessio in cinema, TV and on stage - Information on his films and plays, his parts, reviews, our comments...

Moderatoren: honey379, mingi17, Sweety

AbonnentenAbonnenten: 0
LesezeichenLesezeichen: 0
Zugriffe: 9940

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 10. Mär 2014 18:01

Maldamore”: una commedia “televisiva” racconta le infedeltà in amore [RECENSIONE]
Una carriera per lo più consolidata sul fronte televisivo, una lontana ultima esperienza su grande schermo (“Facciamo Fiesta”, era il 1997) che viene rinverdita malamente – oggi – con “Maldamore”. Stiamo parlando di Angelo Longoni che porta nelle sale, dal 13 marzo, la sua commedia “Maldamore”: un prodotto che è difficile difendere sotto qualsiasi punto di vista. E ciò viene detto senza nessun compiacimento. Perché dover stroncare in toto una pellicola non è mai facile, e a volte può non risultare credibile. Certo non sembra credibile che un ottimo cast – nel quale figurano attori come Alessio Boni, Luca Zingaretti, Ambra Angiolini e Luisa Ranieri, con la partecipazione amichevole persino di Claudia Gerini e della produttrice Maria Grazia Cucinotta – possa venire sprecato, o reso complice, di un'opera che ha il taglio di uno sceneggiato televisivo, per come viene narrato “tecnicamente” (ritmo, montaggio, primi piani insistiti, dialoghi), per come viene interpretato (lascia letteralmente basiti vedere attori di questo calibro costretti nella camicia di forza, immaginiamo voluta dal regista, di una recitazione sguaiata, sopra le righe e dove l'urlo – incessante, fastidioso – viene forse spacciato, con intento “mucciniano”, per pathos) e per come getta alle ortiche una premessa che poteva essere florida.

La storia di “Maldamore”, infatti, poggia sulle innumerevoli “complicazioni d'uso” dell'amore, soprattutto quando viene condizionato dai rigori del tempo che scorre, all'interno di una relazione coniugale. Tradimenti, piccole e grandi infedeltà, bugie veniali e/o gravi, flirt, tentazioni superficiali: tutto confluisce e si alterna nella ragnatela di storie parallele e incrociate di “Maldamore”. Ogni protagonista della storia è al contempo vittima e carnefice, innanzitutto verso sé stesso: perché la vita nella normalità quotidiana è dura, e dunque ci si scopre fragili nel dover dribblare le ansie per il tempo che scorre e per la gioventù che si allontana dalla nostra vista come se la stessimo osservando dal finestrino di un treno lanciato in direzione opposta. La locandina del film di Longoni prova a etichettare i quattro casi “clinici” narrati nella storia: Ambra Angiolini è la “infedele emotiva” Veronica, moglie e madre che – avendo scoperto di essere tradita – cerca di riordinare le idee e, chissà, magari cedere alle avance del molto più giovane vicino di zona, un appena maggiorenne tutto salute e muscoli (Eugenio Franceschini). Luca Zingaretti è esattamente il marito di Veronica, Marco, categoria “infedele seriale”. Proprio non ce la fa a fare il bravo: che sia l'attricetta giovanissima da spot tv coltivata come amante capricciosa (Miriam Dalmazio) o la donna matura e sexy incrociata in un bar (Claudia Gerini), ogni lasciata è persa e, per sua stessa ammissione, “il sesso è l'unica arma per sentirsi vivi di fronte al pensiero della vecchiaia e della morte”. Alessio Boni è Paolo, “infedele occasionale”: musicista compositore e fratello di Veronica, ha avuto un solo cedimento in passato e rischia di pagarlo carissimo, anni dopo, con l'amatissima moglie Sandra (Luisa Ranieri, l'unica, a dire il vero, che la sceneggiatura e la regia salvano in parte dalla sbracatura recitativa). Quanto a costei, Sandra è a pieno titolo inserita nella categoria “infedele razionale”: a torto subito, reagisce pan per focaccia.

Un terreno dunque fertile per una buona commedia viene essiccato con i succitati errori e a colpi di banalità, inciampi nello stile “soap”, uso maldestro del commento musicale (a proposito, alcuni brani sarebbero del fine cantautore Sergio Cammariere: la scelta registica è di farli piombare tra i protagonisti impegnati nella storia come ordigni che disturbano più per il tonfo che fanno e la polvere che alzano che per l'esplosione). Insomma, “Maldamore” è ciò che si definisce, con la magnanimità del buonumore, un “film evitabile”. Mentre con la cattiveria del pessimo umore - magari generato dall'aver speso più di 8 euro di biglietto (il legittimo pessimo umore di un normale spettatore) - un “disastro”.

Ferruccio Gattuso

Maldamore
Regia: Angelo Longoni
Cast: Ambra Angiolini, Alesiso Boni, Luca Zingaretti
Distribuzione: Bolero Film
Uscita nelle sale: 13 marzo
Impaginazione
gaby
 
Beiträge: 1593
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 10. Mär 2014 18:08

Maldamore: recensione della commedia sull’amore che non conosciamo

10 marzo 2014 • Recensioni Film, Vetrina Cinema •
Il giudizio di Mara Telandro
Summary:

Maldamore è una commedia italiana sull’amore in quanto forza ingovernabile ed inafferrabile che può solo essere assecondata e difficilmente compresa…

Due coppie di amici si incontrano una sera per festeggiare la bimba piccola di Veronica (Ambra Angiolini; Mai Stati Uniti, Immaturi) e Marco (Luca Zingaretti; La Kryptonite nella borsa, Montalbano) quando si verifica una situazione paradossale: i due mariti parlano di come hanno tradito le proprie mogli proprio davanti all’interfono che le due donne hanno appena acceso. Le conseguenze saranno esplosive…

Diretto e sceneggiato da Angelo Longoni (Caccia alle mosche, Uomini senza donne, Caravaggio), Maldamore è un film che unisce comicità ad amarezza portando il pubblico a scoprire che l’amore è fatto di compromessi, segreti e tradimenti. Insomma l’amore è in assoluto il motivo di contraddizione maggiore nella vita quotidiana di tutti noi. “Il tradimento, se lo subiamo, ha una valenza ben diversa dal farlo subire alla persona amata. Se noi siamo i traditori tendiamo a sminuirlo, a circoscriverlo ad un momento, a banalizzarlo o a giustificarlo. Ma se noi siamo i traditi il mondo intero ci precipita addosso, ci sentiamo di non valere più nulla, non solo per la persona amata, ma in assoluto per tutti.”

Possiamo certamente sostenere che Maldamore è un progetto apprezzabile nel panorama, spesso scontato, del cinema italiano. Zingaretti, Angiolini, Boni e Ranieri ci presentano una recitazione fin troppo ostentata e quasi artificiale, chiaramente, però, dettata da un disegno registico. Ciò che si può davvero apprezzare di Maldamore è la dichiarazione senza vergogna dei difetti umani. Incredibilmente in una pellicola italiana, tutti i personaggi hanno enormi difetti e, da non crederci, nessuno può farci proprio niente.
Zingaretti Maldamore

Zingaretti è il traditore seriale

Interessante l’interpretazione di Zingaretti, in un primo momento difficile da identificare nel piacione fedifrago. Lo sconosciuto ragazzo seduttore (Eugenio Franceschini) copre bene la parte con un volto fresco e assolutamente appropriato. Il cameo di Claudia Gerini rende poi tutto più vero: una commedia che si prende in giro, con un po’ di serietà. Serietà sottolineata anche dalle musiche di Cammariere, come a dire che, in fondo, sì, stiamo guardando dei personaggi orribili, sì si ride, ma sì…questa è proprio la vita di tutti i giorni, questa è la vita di tutti. O no?

“…soltanto l’amante può giurare e avere il perdono dagli dei, se trasgredisce un giuramento: dicono infatti che un giuramento d’amore non ha valore.” – Platone “Simposio”

Maldamore: dal 13 marzo al cinema.
47.libero.it/focus/28406060/55/-maldamore-una-commedia-televisiva-racconta-le-infedelt-in-amore-recensione/
gaby
 
Beiträge: 1593
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 10. Mär 2014 18:14

Maldamore, quando tutti tradiscono
Tradimenti, infedeltà e trasgressioni, ma senza mai mettere in discussione la famiglia, sono al centro di Maldamore di Angelo Longoni, nelle sale da giovedì 13 marzo distribuito da Bolero in 250 copie. Nella vita di due coppie, Veronica (Ambra Angiolini) e Marco (Luca Zingaretti), Paolo (Alessio Boni) e Sandra (Luisa Ranieri), una banale coincidenza, un interfono per bambini lasciato acceso per sbaglio, fa venir fuori la verità. Mentre nella stanza i cognati Marco e Paolo si confidano, dall'altra parte della casa Veronica e Sandra vengono a sapere di avere un problema di corna. Ma le due donne non sono poi tanto diverse dai loro mariti. ''L'amante crede nel giuramento dell'amore - spiega il regista - ma è il solo, perché neppure gli stessi dèi, secondo Platone, credono nel valore di questo giuramento. Le coppie stabili, per sopravvivere, devono trasformarsi, infatti questo film non parla solo di tradimenti, ma anche della capacità di perdonare''.

Alessio Boni, che nel film è il traditore che si scopre tradito, spiega la sua personale idiosincrasia verso il matrimonio: ''Nella vita secondo me ci sono più sfumature nei sentimenti. Anche per questo io non ho mai creduto nella contrattualizzazione dell'amore. Se fossi un credente lo farei, ma farlo per contratto non lo capisco''. Per Zingaretti: ''In una coppia le corna non sono certo la cosa peggiore che possa capitarti. Peggio è se ti ritrovi a non guardarti mai''. Mentre Ambra sottolinea: "Per certe coppie, come quella che mi vede protagonista nel film, il tradimento è una cosa inevitabile. E' una coppia che ormai somatizza il proprio disagio. Con Maldamore abbiamo sdoganato il tradimento, lo abbiamo tirato fuori dagli armadi''. Luisa Ranieri infine confessa: ''Non so come mi comporterei di fronte a un tradimento, ma si può ripartire se davvero ci si vuole bene'' Alla fine, parole rassicuranti arrivano dal regista, attore e scrittore milanese: ''Nell'amore la forma più alta di intelligenza è la bontà, questo è quello che mi ha insegnato mia moglie, l'attrice Eleonora Ivone".

Nel cast del film, costato 1.750.000 euro e prodotto da Maria Grazia Cucinotta, Giovanna Emidi e Silvia Natili, oltre i camei della stessa Cucinotta e di Claudia Gerini, la partecipazione di Eugenio Franceschini, Miriam Dalmazio, Eleonora Ivone, Ettore Bassi, Adolfo Margiotta. Le musiche sono di Sergio Cammariere
ews.cinecitta.com/IT/it-it/news/55/6373/maldamore-quando-tutti-tradiscono.aspx
gaby
 
Beiträge: 1593
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 10. Mär 2014 23:01

Maldamore, il nuovo film di Angelo Longoni (conosciuto ai più come regista di teatro), parte nel nome di Platone: nel Simposio il grande filosofo greco descriveva il giuramento d'amore come l'unico che poteva essere trasgredito ed essere perdonato dagli dei. Perché il valore di una promessa d'amore eterna è una grande bugia. Su queste premesse si basa questa commedia "amarognola" ma divertente che vede nel ruolo di protagonisti quattro attori non propriamente "comici" (e voluti dal regista proprio per questo): Ambra Angiolini sposata nel film con Luca Zingaretti; e poi Luisa Ranieri moglie sul set di Alessio Boni (conosciuto di certo per i suoi ruoli drammatici e che infatti nella commedia si fa un po' fatica ad inserirlo).
Lo sfondo della storia è anch'esso asettico e non caratterizzato da alcun elemento di commedia. La tranquilla Trento ai piedi della montagne offre infatti la location ideale per questa storia che non vuole essere collocata ma che vorrebbe essere universale. Nel film finisce che tutti tradiscono tutti, come se mettere le cosidette corna sia quasi un passaggio obbligato nel matrimonio, ma non certo l'atto finale. Il regista spiega che le sofferenze d'amore viste dall'esterno, risultano essere molto divertenti e da qui parte dunque tutto l'intreccio.
AMBRA ANGIOLINI AL NATURALE PER UNA PUBBLICITA'

Ma ci si tiene a sottolineare che questo non è solo un film sul tradimento, ma anche sul tempo che passa e che inevitabilemte gioca a sfavore di una coppia, ma che d'altra parte rende più inclini al perdono e più disposti alla mediazione. Produttrice del film è Maria Grazia Cucinotta che appare anche nel film con un piccolo ruolo, così come Claudia Gerini. Gravitano invece attorno le vite dei quattro protagonisti diversi altri attori come il promettente Eugenio Franceschini, Miriam Dalmazio, Ettore Bassi, Adolfo Margiotta e Eleonora Ivone.

LUCA ZINGARETTI: UN AMORE DI PAPA' A PANTELLERIA

La summa del film vuole essere comunque positiva: nel matrimonio il tradimento non è la cosa peggiore che possa capitare; la noia, il non parlarsi è il male più grande. Mentre, come chiarisce il regista Longoni: "in amore la più alta forma di intelligenza è la bontà". E aggiungiamo anche una buona dose di pazienza.

.http://invidia.pianetadonna.it/cinema-e ... ngaretti_1
gaby
 
Beiträge: 1593
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 10. Mär 2014 23:33

Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 9986
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 10. Mär 2014 23:41

http://www.voto10.it/cinema/not.php?NewsID=16149

Ausschnitte aus der Pressekonferenz
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 9986
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 11. Mär 2014 09:20

Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 9986
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 11. Mär 2014 17:05

gaby
 
Beiträge: 1593
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 11. Mär 2014 18:10

gaby
 
Beiträge: 1593
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 11. Mär 2014 20:40

gaby
 
Beiträge: 1593
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

VorherigeNächste

Zurück zu "Alessio in Film, Fernsehen und Theater"

 

Wer ist online?

Mitglieder in diesem Forum: 0 Mitglieder und 1 Gast

cron