Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Informationen über seine Filme und Theaterstücke, seine Rollen, Kritiken unsere Kommentare...

Alessio nel film, televisione e sul palco - Informazioni sul suoi film e opere teatrale, i suoi ruoli, recensioni, nostri commenti...

Alessio in cinema, TV and on stage - Information on his films and plays, his parts, reviews, our comments...

Moderatoren: honey379, mingi17, Sweety

AbonnentenAbonnenten: 0
LesezeichenLesezeichen: 0
Zugriffe: 10512

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 16. Mär 2014 10:09

MALDAMORE
Maria Grazia Cucinotta produce il film di Angelo Longoni che ruota intorno al tema del tradimento
Il contrario della morte? Ovviamente il sesso. “Non la famiglia, i figli, l’arte, i valori in cui si crede, solo il sesso” ci dice appassionatamente il Luca Zingaretti marito come tanti ma cui non bastano la moglie e la figlia. Mai. E quindi sesso sia, in ogni caso. Sesso e perdono. E di nuovo sesso. E siamo dentro ’Maldamore’, nuovo film di Angelo Longoni, da giovedì sui nostri schermi
Il contrario della morte? Ovviamente il sesso. “Non la famiglia, i figli, l’arte, i valori in cui si crede, solo il sesso” ci dice appassionatamente Luca Zingaretti marito come tanti ma cui non bastano la moglie e la figlia. Mai. E quindi sesso sia, in ogni caso. Sesso e perdono. E di nuovo sesso. E siamo dentro Maldamore, nuovo film di Angelo Longoni, da giovedì sui nostri schermi, interpreti Luca Zingaretti, Alessio Boni, Ambra e Luisa Ranieri. Partendo da Platone che sa che solo l’amante può giurare il falso e avere il perdono degli Dei perché il giuramento degli amanti non ha valori, perché, spiega il regista, “persino gli dei ritengono solo veniale la trasgressione di un tale giuramento, perché col tempo la vita affettiva delle coppie stabili cambia, si trasforma inevitabilmente e questo genera dolore e caos e tradimenti e perdono”.

Già e che cosa è più comico dei conflitti amorosi visti dall’esterno? Quasi niente secondo Longoni ( e non solo) che sa “che il tempo gioca comunque a sfavore delle coppie, anche se, si sa, ci rende più maturi e il tema del film è anche questo: imparare ad andare al di là, imparare una maturità necessaria”.
E’ qual è la ragione per cui l’ha scelto Maria Cucinotta, qui in veste di produttrice: “Non solo perchè è uno di quei film che tu vorresti fare ma anche perchè è una storia che riguarda tutti. Ci abbiamo messo un po’ di tempo perchè mettere su un budget oggi, anche un low budget, non è facile. E ci siamo riusciti grazie a star che hanno lavorato perchè ci credevano e non per soldi. Trovo sia un film che serve per specchiarsi e capire meglio la nostra vita”.

Ma, saggezza a parte, chi dei protagonisti crede che il tradimento sia necessario in un rapporto lungo come ci suggerisce l’ultima sequenza del film?
“Non credo nella contrattualizzazione dell’amore che non ha bisogno di testimoni o di contratti. Amo il matrimonio se fatto in un certo modo, io lo farei se fossi credente e lo farei in giro per il mondo, in posti indimenticabili. Ma, detto ciò, non per forza ci si deve tradire, non ci sono regole in nessun caso, non è necessario. Ma io amo da sempre la commedia, la comicità scritta percio ho amato questo film. Io non sono un attore che sa far ridere, faccio ridere solo se lavoro su una comicità scritta” risponde Boni.

E la Ranieri: “No, non credo sia necessario ma è vero che dopo anni un amore deve rinnovarsi e anche un rapporto. Ciò che conta è lasciarsi un minuscolo spazio per sè, quel 2% di cui parlo nel film, una libertà di pensiero per non annullarsi e che è poi quella che non ti fa tradire”. Più drastica Ambra: “La coppia formata da me e Zingaretti nel film è già alla patologia dei corpi, perchè la malattia è un aspetto della difficoltà di stare insieme che si riflette nei corpi. Io credo che le coppie vivano una vita molto dolorosa ma è normale, ci sta nella vita, anzi è assurdo pensare che siano sempre rose e fiori. Il dolore in una coppia è normale e nella vita gli amanti si incontrano e non stanno più nascosti negli armadi. Per fortuna!”.

Vuole invece puntualizzare Zingaretti che conosce Longoni da una vita, giura di essere felice "di poter lavorare con lui che mi ha ridotto a uomo ipocondriaco e lagnone, che fa le peggio cose ma poi si lamenta sempre e fa la vittima” e dice: “In una coppia non credo che le corna siano la peggior cosa che possa capitare. Se c’è un affetto reale credo sia più grave non aver cosa raccontarsi la sera, non incontrarsi realmente, non guardarsi negli occhi che avere un amante. Le corna non sono le cose peggiori che ti possano capitare in un rapporto, sono una cosa ingombrante certo ma ce ne stanno di altre più brutte, più pesanti, più inaridenti”.

Ma chi di loro perdonerebbe un tradimento?
“Trovo saggio il percorso che fanno i personaggi perchè considerano che hanno costruito un’intimità insieme e dunque si perdonano alla fine, ripartono daccapo perchè si vogliono bene. Non so come io mi comporterei, ma avere il coraggio di perdonare è la cosa migliore” dice la Ranieri . E filosofeggia Boni: “Il nostro film è un divenire, come la vita. Quello che io ho detto 4 anni fa può non contare oggi, si cambia, si cresce e in questo ambito il perdono può arrivare. La cosa peggiore non è il tradimento, è la noia, è il fregarsene l’uno dell’ altra. Meglio un tradimento che dia vigore al mio rapporto che non la noia che si stende su tutto”
La sintesi di tutto questo?
“La sintesi sta in quello che mi ha insegnato mia moglie: in amore la cosa più importante è la bontà”.
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 16. Mär 2014 23:35

Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 19. Mär 2014 22:09

Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon gaby » 20. Mär 2014 18:21

Una nuova e divertente commedia sui vizi dell'amore.

Il giovane regista Angelo Longoni definisce il suo nuovo film da pochi giorni nelle sale italiane come unacommedia sul tradimento e la capacità di perdonare, di andare oltre le apparenze. Il titolo del film è Maldamore e ha come brillanti protagonisti Luca Zingaretti, Luisa Ranieri, Ambra Angiolini e Alessio Boni. E’ un film che diverte che comunica una serie di verità, affrontate con schiettezza e che in modo allegro ci spiega i problemi che prima o poi ogni coppia deve affrontare. In ogni relazione infatti arriva il giorno che gli equilibri saltano, e solo con coraggio e buona volontà si può uscire dal caos che ne deriva.Altrimenti solo la fuga ci può salvare.Il demone di ogni coppia è la classica scappatella. O anche più di una.E cosa succede quando il tradimento viene scoperto? E’ possibile riparare oppure no?

Venendo alla storia,Ambra Angiolini,vera rivelazione comica di questi anni, interpreta una moglie nevrotica (ha il terrore soprattutto dell’età che avanza) e sistematicamente tradita dal consorte (Zingaretti), fedifrago seriale.Per vendetta Ambra si tramuta in una traditrice emotiva.Luisa Ranieri (al primo film in coppia col marito Zingaretti) si lascia tentare dal gusto della clandestinità, ma solo per poco, poi confessa tutto al coniuge (Alessio Boni); coniuge che a sua volta l'ha tradita occasionalmente.Senza troppi sensi di colpa.Il regista da vita ad una storia bella e azzeccata, perlopiù brillante, dal sapore che diventa amaro ma mai patetico, un film ricco di battute che strappano risate intense.Poi c'è la presenza di attori bravi che aiuta molto,come Luca Zingaretti, che nel film è un convintissimo traditore seriale, Alessio Boni, che recita un uomo intenso, riflessivo ma anche fragile, l'esilarante isteria e insicurezza di Ambra Angiolini e la divertente goffaggine messa in scena da Luisa Ranieri.

Il film è solido con una storia che va da sola,senza vuoti e come detto, nonostante il contesto comico ben riuscito, ci sono anche ampi spazi per la riflessione su argomenti delicati, che nella vita a due ognuno ha affrontato almeno una volta.Non solo l’infedeltà, ma anche la paura terribile di invecchiare, la consapevolezza che la passione giovanile può anche svanire, l’angoscia di non avere figli, la vita matrimoniale a volte monotona e ripetitiva.Ottimi inoltre i due camei,uno di Maria Grazia Cucinotta, produttrice della pellicola, che impersona una defunta zia di Marco che, come un grillo parlante in sexy autoreggenti, cerca di frena la dissolutezza del nipote; e l'altro cameo di Claudia Gerini che fa sorridere molto nella parte di un’ubriaca con stranissime abitudini sessuali.

http://ora-zero.weebly.com/maldamore.html
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 21. Mär 2014 08:55

Bild


Longoni, Trento per innovare la commedia
Il regista di 'Maldamore' e Alessio Boni alla proiezione
20 marzo, 14:55

salta direttamente al contenuto dell'articolo
salta al contenuto correlato

riduci
normale
ingrandisci

Indietro
Stampa
Invia
Scrivi alla redazione
Suggerisci ()

Guarda la foto 1 di 1
Longoni, Trento per innovare la commedia (ANSA) - TRENTO, 20 MAR - "Ho ambientato a Trento 'Maldamore', perché volevo un luogo non inflazionato nel cinema italiano e che non condizionasse la comicità della commedia con caratterizzazioni regionali riconoscibili, come Roma o altri luoghi noti per produzioni". Così Angelo Longoni, regista della pellicola, si è rivolto al pubblico di Trento, dove con l'attore Alessio Boni ha presenziato alla proiezione al cinema Modena.

"Trento è la 'location' perfetta - ha aggiunto - per innovare la commedia all'italiana".

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/ ... 61363.html
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 17. Jun 2014 10:58

Die DVD erscheint am 27. August!
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Maldamore, Buch u.Regie A. Longoni

Beitragvon mingi17 » 29. Mai 2015 08:09

http://www.comingsoon.it/personaggi/ale ... ?vid=14685

Hier ist eine Sammlung von Videos aus Maldamore
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Vorherige

Zurück zu "Alessio in Film, Fernsehen und Theater"

 

Wer ist online?

Mitglieder in diesem Forum: 0 Mitglieder und 1 Gast

cron