Di padre in figlia

Informationen über seine Filme und Theaterstücke, seine Rollen, Kritiken unsere Kommentare...

Alessio nel film, televisione e sul palco - Informazioni sul suoi film e opere teatrale, i suoi ruoli, recensioni, nostri commenti...

Alessio in cinema, TV and on stage - Information on his films and plays, his parts, reviews, our comments...

Moderatoren: honey379, mingi17, Sweety

AbonnentenAbonnenten: 0
LesezeichenLesezeichen: 0
Zugriffe: 2501

Di padre in figlia

Beitragvon mingi17 » 1. Aug 2015 08:14

L’intera fiction è ambientata in Veneto, con riprese svolte perlopiù a Bassano del Grappa, ma anche a in altri comuni vicini. La Rai continua quindi a mostrare parti d’Italia poco note al grande pubblico, come la Val D’Aosta di Rocco Schiavone, e molte altre ancora.

Il cast coinvolge tanti attori italiani di rilievo, sia nei ruoli principali che secondari, ecco chi sono:

Alessio Boni: Giovanni Franza, il capofamiglia e patriarca con cui le figlie si scontreranno;
Cristiana Capotondi: Maria Teresa Franza, figlia maggiore e protagonista della fiction che vuole emanciparsi;
Stefania Rocca: Franca Franza, moglie e madre della famiglia, anche lei vuole ribellarsi a un marito troppo padre-padrone;
Matilde Gioli: Elena Franza, la secondogenita;
Roberto Gudese: Antonio Franza, l’unico figlio maschio dei Franza, il più piccolo della famiglia e gemello di Sofia;
Alessandro Roja: Riccardo Sartori;
Domenico Diele: Filippo Biasolin, che sposa Elena Franza;
Denis Fasolo: Enrico Sartori;
Francesca Cavallin: prostituta;
Demetra Bellina: Sofia Franza, la sorella minore dei Franza, gemella di Antonio;
Carmo Della Vecchia: Jorge;
Roberto De Francesco: Felice Biasolin;
Roberto Nobile: Parroco;
Eleonora Panizzo: Laura;
Simonetta Solder: Lucia Sartori.

Di padre in figlia, trama

La nuova fiction di Rai Uno è un romanzo popolare al femminile, che mostra ancora una volta come eravamo in Italia qualche decennio fa, dopo altri esperimenti di successo sempre in casa Rai.

Al centro della storia c’è la famiglia Franza, noti grappaioli nella Bassano del Grappa del 1958, anno di inizio della storia che si protrae fino agli anni ’80.

Il fulcro della storia è la cultura patriarcale e il ruolo delle donne relegato sullo sfondo della società di cui la famiglia Franza è simbolo. Con gli anni Sessanta, però, qualcosa inizia a cambiare fino al 1968, anno delle rivoluzioni. La rivoluzionaria della famiglia è Maria Teresa, interpretata da Cristiana Capotondi, pronta a studiare chimica in un’epoca in cui per le donne era impensabile.

Tutte le donne della famiglia Franza hanno una rivoluzione da compiere, quella della libertà sessuale di Elena, la sorella minore interpretata da Matilde Gioli, e il riscatto di una moglie infelice interpretata da Stefania Rocca.

La battaglia del femminismo inizia dall’ambiente domestico, dove il padre padrone Giovanni Franza, interpretato da Alessio Boni, si dimostra autoritario e con una mentalità chiusa.
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon mingi17 » 1. Aug 2015 08:15

Le fiction che vedremo: Di padre in figlia con Alessio Boni
Venerdì, 31 Luglio 2015 12:40 - Scritto da Irene Natali

dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font Stampa Email

Le fiction che vedremo: Di padre in figlia con Alessio Boni

Di padre in figlia segna l’esordio alla fiction televisiva di Cristina Comencini. Protagonista della serie, prevista su Rai 1 per la prossima stagione autunno-inverno, sarà Alessio Boni. Accanto a lui un gruppo di attrici alle quali è affidato il compito di rappresentare il mutamento della condizione femminile in un periodo di tempo lungo 40 anni.

Con Di padre in figlia Alessio Boni torna a recitare. L’ultimo prodotto in cui i telespettatori italiani l’hanno visto è stato Il ritorno di Ulisse, serie andata in onda lo scorso anno su Rai 1 nella quale si interpretava il ruolo dell’eroe omerico.
Qui Alessio Boni si cala in un ruolo completamente diverso, quello di un uomo che riesce a osservare e rendersi conto di come l’emancipazione femminile stia cambiando completamente i costumi della società italiana.

Di padre in figlia nasce da un’idea della Comencini, che però ne firma soltanto il soggetto. La regista, una delle donne di spicco del cinema italiano, ha deciso di rivolgersi al mondo del piccolo schermo per raggiungere un pubblico più vasto e per rappresentare un mutamento epocale, come l'emancipazione delle donne, in una dimensione temporale più lunga di quella cinematografica. Le puntate previste sono quattro.
Al centro della storia c’è la famiglia italiana, di cui uno dei rappresentanti è proprio il personaggio di Alessio Boni. Tra le pareti domestiche e nello scorrere della vita apparentemente tranquilla di una famiglia italiana, si racconteranno tutte le tematiche legate all’emancipazione femminile.
Sarà proprio il microcosmo di un nucleo familiare, neanche troppo vasto, l’osservatorio privilegiato per analizzare tutti i cambiamenti che sono avvenuti su scala più ampia nel nostro paese.
Cristina Comencini crede molto in questo progetto, che avrà dietro la macchina da presa Riccardo Milani. Più in particolare, la famiglia protagonista è proprietaria di un’azienda produttrice di grappa che si trova ad affrontare e vivere gli anni più difficile della condizione delle donne.
Il patriarca della famiglia decide di affidare l’azienda al figlio maschio, che però non si rivela pronto al compito al quale il padre lo ha chiamato. Le tre figlie femmine invece, hanno una grinta e una voglia di affermarsi che le porterà invece molto in alto.
La produzione della fiction è di Angelo Barbagallo, che la realizza con la Bibi Film per Rai Fiction.
Le riprese sono previste per il prossimo autunno e si svolgeranno prevalentemente al nord, in quanto la famiglia protagonista è di Bassano del Grappa.
La vicenda personale si intreccia con i grandi mutamenti sociali dell’Italia nel corso di 40 anni di storia. In particolare sono gli anni ’70 ad essere ben rappresentati con l’approvazione della legge sul divorzio e di quella sull’aborto, che hanno contribuito a mutare la condizione femminile in Italia

http://www.maridacaterini.it/soap-e-ser ... -boni.html
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon mingi17 » 21. Sep 2015 18:26

Die Dreharbeiten haben heute in Bassano del Grappa begonnen.
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon gaby » 23. Sep 2015 13:49

La piazza diventa un set anni '50:
la Rai gira, selfie a go-go del pubblico
Iniziate le riprese di "Di padre in figlia" sulla storia di una famiglia produttrice di grappa. Tra i protagonisti Rocca, Boni e Cavallin
BASSANO – "#cosedifiction". È questo l'hashtag che va per la maggiore da ieri nelle pagine facebook dei bassanesi che stanno assistendo alla trasformazione del centro storico in occasione dell'avvio delle riprese della fiction Rai "Di padre in figlia". La miniserie in quattro puntate che andrà in onda nel 2016 in prima serata ha iniziato a prendere forma e sono numerosi i cittadini a non essersi lasciati sfuggire il primo ciak nella giornata di ieri.

Ciak si gira: piazza Libertà "vintage"


Piazza Libertà il cuore del set che coinvolge anche altre vie del centro storico, ridisegnato in stile anni Cinquanta grazie alle abilità dei tecnici Rai che nel giro di poche ore sono stati in grado di rendere la piazza bassanese più vintage che mai. Tra auto d'epoca, vetrine e plateatici dei locali riportati indietro di sessant'anni, non potevano mancare i veri protagonisti della fiction che andrà a raccontare la storia e le vicissitudini di una famiglia produttrice di grappa. A passeggio sotto i portici della piazza Stefania Rocca, Alessio Boni e la bassanese Francesca Cavallin, abbigliati in perfetto stile vintage, diretti dal regista Riccardo Milani nella recitazione delle prime battute della sceneggiatura scritta da Cristina Comencini.

E dietro alle telecamere ufficiali, ovviamente, fanno capolino gli smartphone dei bassanesi pronti ad immortalare i momenti clou e a postare su facebook foto e video della prima giornata di una Bassano dal sapore hollywoodiano. ercando di farsi dei selfie sullo sfondo della scena o di agganciare qualcuno dei protagonisti. La pagina del gruppo "Sei di Bassano se..." è già ricca di immagini che ritraggono l'aspetto del centro dopo la trasformazione vintage, e non manca chi è già riuscito a conquistarsi un primo piano assieme alle due protagoniste della fiction.

'Allora, come hai detto che te chiami? Che esperienza hai?'
La guardo con uno sguardo senza espressione, per poco non mi fisso la punta degli stivaletti.
'Non dirmi che sei al tuo primo film. Ma quanti anni hai?' '31', rispondo.
'Cosa? E a 31 anni hai ancora voglia di iniziare ad imparare un nuovo lavoro? Sei tosta! Ma non durerai.'

Piazza Libertà il cuore del set che coinvolge anche altre vie del centro storico, ridisegnato in stile anni Cinquanta grazie alle abilità dei tecnici Rai che nel giro di poche ore sono stati in grado di rendere la piazza bassanese più vintage che mai. Tra auto d'epoca, vetrine e plateatici dei locali riportati indietro di sessant'anni, non potevano mancare i veri protagonisti della fiction che andrà a raccontare la storia e le vicissitudini di una famiglia produttrice di grappa. A passeggio sotto i portici della piazza Stefania Rocca, Alessio Boni e la bassanese Francesca Cavallin, abbigliati in perfetto stile vintage, diretti dal regista Riccardo Milani nella recitazione delle prime battute della sceneggiatura scritta da Cristina Comencini.

E dietro alle telecamere ufficiali, ovviamente, fanno capolino gli smartphone dei bassanesi pronti ad immortalare i momenti clou e a postare su facebook foto e video della prima giornata di una Bassano dal sapore hollywoodiano. ercando di farsi dei selfie sullo sfondo della scena o di agganciare qualcuno dei protagonisti. La pagina del gruppo "Sei di Bassano se..." è già ricca di immagini che ritraggono l'aspetto del centro dopo la trasformazione vintage, e non manca chi è già riuscito a conquistarsi un primo piano assieme alle due protagoniste della fiction.

'Allora, come hai detto che te chiami? Che esperienza hai?'
La guardo con uno sguardo senza espressione, per poco non mi fisso la punta degli stivaletti.
'Non dirmi che sei al tuo primo film. Ma quanti anni hai?' '31', rispondo.
'Cosa? E a 31 anni hai ancora voglia di iniziare ad imparare un nuovo lavoro? Sei tosta! Ma non durerai.'

Tra gli "attori" anche Lara Lago, già protagonista ad Agon Channel e di servizi su gazzettino.it, giornalista "prestata" al cinema. "Essere una giornalista sul set di una fiction Rai non serve a nulla. Non sai il nome delle telecamere, confondi scene e take. Puoi avere intervistato anche Obama ma qui sei una pivellina e lo sanno tutti" scrive nella sua pagina. "Non ti puoi mai allontanare dal set, ma mai mai, per andare a fare pipì devi chiedere... Ma io credo che rimarrò. Però magari per domani mi equipaggio meglio' che tradotto vuol dire mi do una gran svegliata e se si gira fino a mezzanotte e tutti hanno il piumino non vedo perché io non devo mettermelo".

Le riprese proseguiranno per circa sei settimane, coinvolgendo alcune piazze e vie del centro storico di cui saranno limitati accessi e passaggio in orari prestabiliti: oggi si gira dalle 12 alle 22, domani dalle 14.30 a mezzanotte, coinvolgendo piazza Libertà, piazzotto Montevecchio, via Gamba e vicolo Callegherie Vecchie. Per ogni informazione a riguardo è possibile fare riferimento ai numerosi avvisi appesi in centro oppure rivolgersi all'ufficio Iat telefonando allo 0424 524351 o scrivendo una mail all'indirizzo iat.bassano@comune.bassano.vi.it.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
http://www.ilgazzettino.it/VICENZA-BASS ... 3140.shtml
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon mingi17 » 23. Sep 2015 16:30

Bild
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon mingi17 » 25. Sep 2015 11:11

Bild
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon gaby » 28. Sep 2015 16:49

gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon gaby » 7. Okt 2015 21:08

/10/set-cinematografico-a-bassano-del-grappa/
Bassano del Grappa set di una fiction per un mese

Ilaria Martini 7 ottobre 2015 Servizi ai cittadini, Società

Bassano del Grappa come Cinecittà. Sono iniziate da qualche giorno, e continueranno per circa un mese, le riprese di Di padre in figlia, miniserie in quattro puntate, che andrà in onda in prima serata su Rai Uno. La fiction narra la storia di una famiglia titolare di un’azienda produttrice di grappa, lungo un arco di quattro decenni, dagli anni cinquanta agli anni ottanta.

Questa lavoro televisivo vede Cristina Comencini in veste di sceneggiatrice, mentre la regia è affidata a Riccardo Milani. La produzione è di Angelo Barbagallo, che la realizza con la Bibi Film. Nel cast, oltre ad Alessio Boni, i riflettori saranno puntati sulle figure femminili. Le donne, infatti, avranno l’onere di raffigurare l’emancipazione e i mutamenti del costume, non solo all’interno della loro famiglia, ma, più in generale, nell’intera società.

La trama della storia, infatti, vede il patriarca della famiglia desideroso di affidare la guida dell’azienda al figlio maschio, interpretato da Boni. Lui, però, mostra di non essere all’altezza del gravoso compito che gli ha riservato il genitore. Al contrario le tre figlie (Maria Teresa, Elena e Sofia) hanno grinta e determinazione per riuscire, affermandosi, nel passaggio generazionale.

Proprio in occasione delle riprese, come si legge in una nota del Comune di Bassano, venerdì 9 ottobre, la viabilità nella città del Grappa subirà alcune modifiche. In particolare, sarà chiusa al traffico piazza Terraglio, dalle 8 alle 24, mentre in vicolo Bonamigo il traffico sarà chiuso per il tempo strettamente necessario al Ciack. Dalle 10 alle 24 la sosta sarà vietata in viale dei Martiri, tra piazzetta Zaine e vicolo Bonamigo. Sosta vietata in piazzale Trento, dalle 9 alle 24. Chiusura al traffico, con divieto di sosta, in vicolo Da Ponte e al parcheggio in via Museo, incrocio con via Remondini, dalle 9 alle 24. Ancora chiusura al traffico e divieto di sosta, ma dalle 9 alle 21, in via Contrà Corte Sant’Eusebio, dall’incrocio con strada Campesana a via Fontanelle.

Gli orari delle restrizioni alla circolazione potrebbero essere ridimensionati, in base alle esigenze della lavorazione. Il divieto di circolazione pedonale sarà limitato al tempo strettamente necessario per girare le scene, mentre, negli intervalli tra una ripresa e l’altra sarà consentito il transito. Da segnalare infine un’ultima curiosità: tra i luoghi che faranno da scenario alle riprese c’è anche la Distilleria Poli.
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon mingi17 » 15. Okt 2015 07:55

LESSIO BONI PROTAGONISTA DELLA MINISERIE PER RAI UNO
DAL TITOLO "DI PADRE IN FIGLIA" DIRETTA DA RICCARDO
MILANI
Sono iniziate a #?BassanodelGrappa# le
riprese di "Di padre in figlia", regia di
#?RiccardoMilani# da un'idea di Cristina
Comencini. Saranno 4 puntate per Rai 1,
che avrà tra i protagonisti #AlessioBon#,
Stefania Rocca e Cristiana Capotondi,"
#?Dipadreinfiglia# ", racconta l'epopea di
una famiglia produttrice di grappa che
attraversa gli anni dell'emancipazione
femminile. La storia à ̈ quella di un
patriarca che punta tutto sul figlio maschio,
il più atteso, che si rivelerà però il più
fragile, mentre le sue tre figlie sono pronte
a conquistare il mondo.
Nelle quattro puntate la storia della
famiglia di Bassano del Grappa si intreccia
con le vicende dell'Italia: lo sviluppo
dell'industria, i mutamenti del costume, la
legge sul divorzio e quella sull'aborto.
Saranno ripercorsi i cambiamenti di
quarant'anni della storia d'Italia in cui il
ruolo della donna si à ̈ trasformato
radicalmente.
La sceneggiatura à ̈ firmata da Valia
Santella con Giulia Calenda e Francesca
Marciano. Produce Angelo Barbagallo con
la Bibi film per Rai Fiction


http://www.cdastudiodinardo.com/news_pdf.php
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Di padre in figlia

Beitragvon gaby » 29. Okt 2015 21:31

Di padre in figlia, fiction Rai: anche Francesca Cavallin e Matilde Gioli nel cast
Cominciate alla fine di settembre in quel di Breganze (provincia di Vicenza), proseguono a spron battuto a Bassano del Grappa e nelle località circostanti le riprese della fiction Rai Di padre in figlia diretta da Riccardo Milani, scritta da Cristina Comencini e prodotta da Angelo Barbagallo per Bibi Film. Come detto in precedenza, i ruoli principali sono stati affidati a Cristiana Capotondi, Alessio Boni e Stefania Rocca. Nel cast anche un volto femminile del piccolo schermo nostrano che è parecchio amato: quello di Francesca Cavallin. Vista e apprezzata in altre fiction di successo come Don Matteo, Un medico in famiglia e Un’altra vita, la Cavallin si mostra in una versione inedita. Non è più biondissima bensì dotata di chioma ramata e cotonata. Esigenze di copione.
Sempre a proposito di ingaggi, una parte spetta anche alla giovanissima Matilde Gioli, diventata nota un paio d’anni or sono grazie al suo debutto cinematografico, avvenuto con Il capitale umano di Paolo Virzì. La Gioli è nuovamente nelle sale proprio da oggi, 29 ottobre, con la commedia Belli di papà diretta da Guido Chiesa e interpretata anche Diego Abatantuono, Francesco Facchinetti, Andrea Pisani, Antonio Catania e Francesco Di Raimondo.
Ambientata nella seconda metà del Novecento, Di padre in figlia racconta la storia di una famiglia di distillatori di grappa e si focalizza sul mutamento della condizione femminile in un arco di tempo che attraversa ben quarant’anni. Vengono dunque affrontate anche importanti tematiche come l’approvazione della legge sul divorzio e di quella sull’aborto. Sui vari personaggi ancora non si hanno informazioni definitive, di certo quello interpretato dalla Capotondi si sposa con quello cui presta il volto Domenico Diele e di certo ci saranno funerali oltre che matrimoni. Presente all’appello pure Alessandro Roja, con una chioma super cotonata di cui pare andare molto fiero…
http://velvetcinema.it/2015/10/29/di-pa ... -nel-cast/
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Nächste

Zurück zu "Alessio in Film, Fernsehen und Theater"

 

Wer ist online?

Mitglieder in diesem Forum: 0 Mitglieder und 1 Gast

cron