Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Informationen über seine Filme und Theaterstücke, seine Rollen, Kritiken unsere Kommentare...

Alessio nel film, televisione e sul palco - Informazioni sul suoi film e opere teatrale, i suoi ruoli, recensioni, nostri commenti...

Alessio in cinema, TV and on stage - Information on his films and plays, his parts, reviews, our comments...

Moderatoren: honey379, mingi17, Sweety

AbonnentenAbonnenten: 0
LesezeichenLesezeichen: 0
Zugriffe: 24145

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon mingi17 » 27. Feb 2012 19:22

Hier gibt's einige nette Bilder:

http://www.sorrisi.com/2012/02/27/alessio-boni/
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon mingi17 » 27. Feb 2012 19:37

Alessio Boni nella miniserie su Walter Chiari: “La parte più difficile? Rendere la sua energia”
Di
Luca Mastroianni
– febbraio 27, 2012Postato in: Personaggi Tv

alessio boni e bianca guaccero in walter chiari fino all'ultima risata

Il successo ottenuto ieri sera dalla prima puntata della fiction Walter Chiari – Fino all’ultima risata (qui il riassunto), testimoniato dagli oltre 5 milioni e mezzo di telespettatori, ha riportato all’attenzione del pubblico l’attore Alessio Boni, che vanta un curriculum di tutto rispetto. Lo ricordiamo al cinema con i film Dove siete?

Io sono qui di Liliana Cavani, La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana, Non avere paura di Angelo Longoni, La bestia nel cuore di Cristina Comencini, Arrivederci amore, ciao di Michele Soavi, Sanguepazzo di Marco Tullio Giordana, Caravaggio di Angelo Longoni, e The Tourist di Florian Henckel von Donnersmarck, mentre in televisione ha interpretato ruoli importanti in Un prete tra noi di Giorgio Capitani, Incantesimo di Gianni Lepre e Alessandro Cane, Pepe Carvalho di Franco Giraldi, Vite a perdere di Paolo Bianchini, Cime tempestose di Fabrizio Costa, La caccia di Massimo Spano, Guerra e pace di Robert Dornhelm e Brendan Donnison, Puccini di Giorgio Capitani, Tutti pazzi per amore 2 di Riccardo Milani e Laura Muscardin e I cerchi nell’acqua di Umberto Marino.

Intervistato sull’ultimo numero di Tv Sorrisi e Canzoni, l’attore bergamasco ha raccontato la costruzione dell’ultimo personaggio interpretato con maestria, Walter Chiari, uno dei comici, attori e conduttori che hanno fatto la storia della tv italiana.


una-recente-foto-di-alessio-boni
◄ Back
Next ►
Picture 5 of 9

una-recente-foto-di-alessio-boni
◄ Back
Next ►
Picture 5 of 9

Boni si è detto entusiasta per essere stato scelto a “rappresentare” un personaggio così eclettico e particolare, per questo si è documentato leggendo aneddoti di vita e rivedendo le sue interpretazioni televisive e non solo. Uno studio approfondito per rendere il più credibile possibile la miniserie diretta da Enzo Monteleone e coprodotta da Raifiction e Casanova Multimedia, la cui seconda e ultima puntata andrà in onda stasera su RaiUno. L’intervista di Alessio Boni si apre con una curiosità. E’ lui stesso a fare una domanda al suo interlocutore: “Lo sa di che colore aveva gli occhi Walter Chiari?”. Nessuno lo sa, perchè “erano di un colore tra il grigio, il verde e il celeste: imprendibile. E lui era proprio così: scivolava via, con la sua energia e la sua voglia di vivere“.

Quello che l’attore ha capito del personaggio sono alcuni caratteri contraddistinti: la filantropia, la generosità e il rispetto per il suo pubblico. “Nella tv degli Anni 50 erano tutti un po’ ingessati – dice – . Lui no, si muoveva con naturalezza, parlava dalla tv direttamente alle persone a casa. E quando finiva uno spettacolo si sedeva sul palco e continuava a intrattenere il pubblico. Piaceva a tutti, uomini e donne”. Il suo segreto, secondo Boni, era la capacità di riuscire a non prendersi sul serio e quello di non avere quasi la cognizione di quale fosse il suo innegabile talento. Impersonare Walter Chiari non è stata cosa facile, per questo “mi sono documentato sui suoi lavori, ho parlato con chi lo ha conosciuto bene e poi con suo figlio Simone”, prosegue Alessio Boni. “Dopo il carcere, il matrimonio con Alida Chelli naufragò e lui riusciva a vedere poco il figlio. Per questo cercava di essere per Simone il padre più straordinario del mondo. Gli dava tutto, a modo suo: apriva un luna park di notte solo per lui, saltavano su un aereo e andavano in America”. Persino il suo rapporto con le donne desta un sorriso. La descrizione che ne danno le amiche è quello di un bambinone affascinante con una innata simpatia.

Questo conquistò il cuore di tante attrici, come Ava Gardner, Lucia Bosé ed Elsa Martinelli. “Quando stava con la Bosé, lei venne ricoverata in una clinica a Milano per la tubercolosi. Lui girava un film a Roma, ma tutte le mattine prendeva il primo volo per Milano, atterrava alle 8, si presentava in clinica da lei con una rosa per fare colazione insieme, poi riprendeva un aereo per Roma e andava sul set a girare. E quando un uomo è così, qualsiasi donna ne è travolta”, racconta l’attore che alla fine svela la parte più complessa dell’interpretazione: “Rendere la sua energia, il suo modo di essere sempre al centro dell’attenzione, ma senza prosopopea. Non l’ho voluto imitare. Poi certo, ho cercato il suo modo sincopato e veloce di parlare, la sua andatura dinoccolata e le sue espressioni caratteristiche, ma ho puntato sulla sua energia vulcanica”.

http://www.lanostratv.it/personaggi-tv/ ... iniziofoto
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon mingi17 » 27. Feb 2012 19:40

gio.capor Lunedì, 27 Febbraio 2012
Un grande Alessio Boni

Domenica 26 febbraio 2012. Devo segnarmi questa data. Per la prima volta una fiction di Raiuno mi ha procurato un brivido lungo la schiena. Il merito però non va al regista o agli sceneggiatori, ma alla bravura di Alessio Boni nel restituirci le sembianze del grande Walter Chiari, non ricorrendo ad un sapiente trucco di scena, ma grazie ad un straordinario lavoro di recitazione, studiata nei minimi dettagli e sfruttando tutte le potenzialità del proprio volto (di per sé affatto somigliante a quello del personaggio). Tutto il resto mi ha lasciato mediamente indifferente. Poteva essere un'occasione per dire qualcosa di interessante sulla nostra tivù del passato, senza limitarsi alla solita rassegna di quadretti d'epoca, più o meno curati. Gli eredi della Gadner, invece, hanno tutte le ragioni per fare causa agli autori e chiedere i danni all'immagine e al ricordo della diva, evocata come una *** senza freni e senza cervello.

http://forum.corriere.it/televisioni/27 ... 13204.html
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon mingi17 » 27. Feb 2012 19:46

Non capita frequentemente di poter ammirare un biopic realizzato tanto bene quanto “Walter Chiari – Fino all’ultima risata”. Non capita perché spesso gli sceneggiati che trattano la biografia di una personalità offrono ritratti edulcorati, fraintesi se non addirittura snaturati da intenti agiografici cosicché lo spettatore privo di opportuno bagaglio culturale rischia di crearsi una visione distorta di chi è al centro della trama. Esempi recenti, da “Anita” a “Il generale dei briganti“, invitano alla prudenza nel prendere per oro colato ciò che appare sul piccolo schermo ed il timore di chi scrive, ieri sera, era di trovarsi ad una forzatura simile anche per Walter Chiari.

Certo, sulla carta c’era la garanzia rappresentata dalla Casanova Multimedia Spa di Luca Barbareschi – responsabile di produzioni come “Nebbie e delitti” e “Edda Ciano e il comunista” – ma, si sa, la prudenza non è mai troppa.

E così, sintonizzata su Rai Uno, ho osservato con estrema attenzione la prima puntata della miniserie diretta da Enzo Monteleone e dedicata ad un attore di cui, per motivi anagrafici, riserbo un affettuoso (benché parziale, sono nata nel ’72!) ricordo. E con pari soddisfazione mi sono goduta la visione di una storia piacevole ed obiettiva.Sì, perché dopo aver sorriso nel vedere ad inizio puntata un cameo di Simone Annichiarico – figlio di Walter e di Alida Chelli - ed aver provato a riconoscere tutte le location “prestate” dalla Film Commission Torino Piemonte, ho potuto seguire il ritratto misurato di un uomo molto simile a quello nato a Verona l’8 marzo 1924 e morto a Milano il 20 dicembre di sessantasette anni dopo. Sullo schermo sembrava di vedere proprio lui, Walter Chiari, con i suoi pregi e le sue debolezze. Merito di un’ottima sceneggiatura, di una stupefacente interpretazione di Alessio Boni e di un trucco e parrucco che in svariate inquadrature rende quasi impossibile distinguere l’attore dal personaggio.

Nel corso della puntata – che prende l’avvio dall’arresto e dal periodo di detenzione risalenti al 1970 per poi procedere attraverso flashback a ricostruire la vita dell’artista – lo spettatore ha potuto farsi un’idea dell’umanità del protagonista, della sua generosità e della sua ingenuità.

Ovviamente è impossibile rendere in una fiction l’energia strabordante e trascinante di un artista che era impossibile frenare o zittire, ma lo spirito della persona è uscito fuori così come il bel rapporto, quasi fraterno, che lo legò all’attrice Valeria Fabrizi (recentemente vista accanto ad Elena Sofia Ricci in “Che Dio ci aiuti!” e qui interpretata magistralmente da Bianca Guaccero), unica presenza femminile stabile, cardine di una porta girevole che vide succedersi amanti, compagne divine come Lucia Bosè e Ava Gardner e una sola moglie.

Un unico rimprovero potrebbe essere fatto al casting visto che i volti degli attori – eccetto quello di Boni e per certi versi quello di Caterina Misasi nei panni della Bosé – non ricordano le fattezze dei personaggi… Ma se questo è il prezzo da pagare per performance convincenti, va di lusso!

Per amore di cronaca, non si può tacere che l’auditel non ha premiato del tutto gli sforzi produttivi: l’audience registrata è stata pari a 5.535.000 telespettatori, poco più del 21% di share. Di solito, per le minifiction Rai, la puntata del lunedì va meglio di quella domenicale. Vedremo.

Posted by dael72 on 27 febbraio 2012 in TV and tagged Alessio Boni, Alida Chelli, Bianca Guaccero, biopic, Casanova Multimedia Spa, Caterina Misasi, Enzo Monteleone, fiction, film commission torino, Luca Barbareschi, Rai Uno, Simone Annichiarico, Valeria Fabrizi, Walter Chiari.

http://danilaelisamorelli.wordpress.com/
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon gaby » 28. Feb 2012 09:18

Walter Chiari - Fino all'ultima risata, il figlio Simone Annicchiarico difende (in parte) la fiction poco attinente con la realtà: "Non è un documentario"
E’ piaciuta a molti, la fiction di Raiuno su Walter Chiari andata in onda domenica e lunedì e martedì. Mentre Alessio Boni ha superato la dura prova del confronto con uno tra i più amati intrattenitori della storia della tv, ad essere criticate sono state soprattutto le scelte della sceneggiatura di Enzo Monteleone (anche regista della miniserie) e Luca Rossi.

Secondo alcuni, infatti, la fiction non avrebbe seguito di pari passi la vita di Chiari, prendendone semplicemente spunto ed inventando o modificando alcuni aspetti della sua vita che sono stati raccontati nella fiction. Insomma, una parte di pubblico si sarebbe aspettata una maggiore attinenza alla realtà per raccontare la storia di un personaggio di cui il pubblico si ricorda così bene.

Inevitabile, allora, domandarsi quale sia l’opinione a proposito del figlio di Chiari, Simone Annicchiarico, che in realtà è in parte stato coinvolto nel progetto, risultandone non solo consulente, ma anche (come potete vedere in alto) partecipe con un cameo nei primi minuti della prima parte. Sulla sua pagina Facebook, Simone si è inizialmente lasciato andare ad un commento non proprio positivo, riferendosi però nello specifico alla seconda parte della fiction, rispondendo ai commenti di alcuni suoi amici che si stavano lamentando della scarsa attendibilità della miniserie:

D’altra parte, proprio la puntata di ieri sera era quella in cui Simone era più coinvolto, avendo raccontato il tentativo del padre di stringere un rapporto col figlio, volato in America con la madre Alida poco dopo lo scandalo che lo aveva coinvolto. Ecco che, ieri sera, il pubblico ha assistito ad un Walter Chiari più lontano dalle luci della ribalta e più intimo, alla ricerca dell’approvazione da parte del figlio (nel frattempo cresciuto ed interpretato da Federico Costantini).

http://www.tvblog.it/post/33375/walter- ... nichiarico
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon mingi17 » 28. Feb 2012 11:29

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/me ... d.html#p=0

Hier ist der direkte Link zu Teil 2.
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon gaby » 28. Feb 2012 11:57

Walter Chiari chiude con 6,4 milioni (22,66%), Grande Fratello 12 a 4 (17,94%), bene Striscia
Noch mehr Zuschauer als am Sonntag
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon gaby » 28. Feb 2012 12:03

Quasi 6,5 milioni per “Walter Chiari – Fino all’ultima risata”. Il riassunto della seconda e ultima puntata
Il tentativo di Enzo Monteleone per raccontare la vita di Walter Chiari nella miniserie coprodotta da Raifiction e Casanova Multimedia è stato coraggioso. Del personaggio, scomparso ormai da oltre 20 anni, non sono in molti a ricordare quanto grande è stato il contributo dato alla storia della televisione italiana. Il regista ha comunque voluto ripercorrere attraverso un lungo flashback i successi televisivi di un attore, comico e conduttore che è rimasto indelebile nella mente degli italiani di qualche generazione fa. A interpretare Walter Chiari il bravo Alessio Boni, che in questo articolo ha spiegato come è riuscito a trasportare in una miniserie un personaggio di siffatta particolarità. Nel cast, assieme a lui, Bianca Guaccero (Valeria Fabrizi), Dajana Roncione (Alida Chelli), Gerardo Mastrodomenico (Bruno Guidazzi), Federico Costantini (Simone Annichiarico), Anna Drijver (Ava Gardner), Karin Proia (Sophie Blondel), Caterina Misasi (Lucia Bosè) e Michele Di Mauro (Carlo Campanini). Alla fine il risultato è stato portato a casa e gli italiani che hanno seguito la seconda puntata della miniserie andata in onda ieri sera sono stati 6.452.000 per uno share pari al 22,66%. Ecco quello che è successo nell’episodio conclusivo.

http://www.lanostratv.it/fiction-film-t ... more-72894
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon gaby » 28. Feb 2012 14:04

WALTER CHIARI, IL CAPOLAVORO DI ALESSIO BONI

Ha suscitato un po’ di polemiche la fiction Walter Chiari, fino all’ultima risata. Chi lo ha conosciuto non ha ritenuto attendibili alcuni passaggi della fiction. Accade sempre così quando si raccontano storie vere, figuriamoci se il protagonista è un personaggio così famoso e amato il cui ricordo è ancora vivo tra chi lo amava e tra il pubblico.

Chiaramente non siamo in grado di giudicare l’attendibilità di alcune situazioni e di alcuni comportamenti privati, ma non possiamo non considerare eccellente l’interpretazione di Alessio Boni, che per due puntate non ha interpretato Walter Chiari. E’ stato Walter Chiari.

Lo ha fatto rivivere in chi lo aspettava davanti con ansia davanti alla tv per i suoi monologhi pieni di verve e di gioia di vivere, per i suoi sketch surreali, per le sue barzellette sceneggiate portate all’infinito, dove mostrava tutto il suo talento, la sua capacità affabulatoria. E lo ha raccontato a chi all’epoca non era nato o era troppo piccolo per ricordare. La fiction è stata una promessa mantenuta da Luca Barbareschi (il produttore), che da giovane attore recitò con lui in Romance il film con cui Walter Chiari sfiorò la Coppa Volpi a Venezia, una beffa del destino e si dice dell’Italia bacchettona raccontata magistralmente nella fiction.

Chi protesta ne ha tutto il diritto, ma forse dovrebbe considerare che questa fiction aldilà del singolo episodio ha raccontato alla perfezione la personalità di un grande artista e di un vorace e irresistibile divoratore di vita. L’ha divorata con tale foga, voracità e curiosità che alla fine ne ha fatto indigestione. Ma non preoccupatevi, come recita il sottotitolo finale della fiction e come lo stesso figlio Simone ha scritto su facebook, è solo sonno arretrato.
http://www.tvglobo.it/walter-chiari-il- ... -boni.html

JackSparrow
gaby
 
Beiträge: 1640
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Walter Chiari -Fino all'ultima risata

Beitragvon mingi17 » 28. Feb 2012 14:27

Zu den Kritiken:

In allen wird die Leistung Alessios als überragend bewertet, auch wenn, wie immer, wir erinnern uns an Puccini, da Kritiker sind, denen die Sache nicht authentisch genug war. Aber, darauf verweist Casanova Media völlig richtig, es war keine Dokumentation sondern ein Spielfilm. Und auch die Kritik des Sohnes Simone verstehe ich persönlich nicht, hat er doch sowohl die Vorlage geliefert, beraten und sogar mitgespielt (der Reporter am Anfang, der um ein Autogramm bittet). Aber überwiegend wird der Film insgesamt sehr gut bewertet. Ich kann nur sagen, mich hat er sehr bewegt.
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10015
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

VorherigeNächste

Zurück zu "Alessio in Film, Fernsehen und Theater"

 

Wer ist online?

Mitglieder in diesem Forum: 0 Mitglieder und 1 Gast

cron