Biographie

Alles über Alessio als Künstler und Mensch, aktuelle Informationen, Fotos und Links, Interviews, Presse etc.

Tutto su Alessio, artista e uomo, informazione, foto e links, interviste, stampa...

Anything about Alessio as an artist and as a person, informations, picture and links, interviews, press...

Moderatoren: honey379, mingi17, Sweety

AbonnentenAbonnenten: 0
LesezeichenLesezeichen: 1
Zugriffe: 5163

Biographie

Beitragvon honey379 » 9. Feb 2008 23:09

Biographie von Alessio Boni

Name: Alessio Boni
Bedeutung: Alessio = Der Mutige, der Starke; Boni = Bonus
Geburtstag: 04.07.1966; geboren als Mittlerer von drei Söhnen
Geburtsort: Sarnico, Bergamo, aufgewachsen im Nachbarort Villongo
Größe: ca. 175 cm
Augenfarbe: blau :)
Gerlernte Berufe: mit 14 Jahren Fliesenleger (im väterlichen Betrieb), mit 22 Jahren Schauspieler (Academy of Dramatic Arts)
Wehrdienst in Mailand: 2 Jahre Militärdienst bei der Polizei
anschließend Jobs in Kalifornien: Babysitter, Zeitungsausträger, Dispatch Rider (= Meldefahrer?, Werbeverteiler?, Ausrufer?) - danach Aufenthalt in Rom;
dort erstmals mit 22 ein Besuch im Theater; danach entschloss er sich, Schauspieler zu werden (Näheres in "Alles über Alessio", dort steht die ganze Geschichte)
Studium an der 'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico
Familienstand: Freundin
Eltern: Ignazio und Roberta
Geschwister: zwei Brüder Andrea (jüngster Bruder) und Marco (ältester Bruder) (Pfarrer, Fliesenleger)
Wohnhaft: Rom und Toscana (Hauptwohnsitz in der Nähe von Arezzo), Italien
Sprachen: Italienisch, Englisch, Französisch
Hobbies: Singen, Musik, Schwimmen, Tanzen, Reiten, Eislaufen
Musik: Klassik, Jazz, italienische Musik, 70er-Jahre Musik

Weitere Informationen z. B. über Familie, Werdegang, persönliche Interessen etc. s. auch "Alles über Alessio", das ist ein Lebensbild, aus vielen Artikeln und Interviews zusammengestellt und von Alessio persönlich durchgeschaut und abgesegnet.
Benutzeravatar
honey379
 
Beiträge: 270
Registriert: 01.2008
Wohnort: Mainz
Geschlecht:

Re: Biographie

Beitragvon puppenmaus » 23. Feb 2008 11:07

Pfarreistatistik
Anja Kurer, Tochter des Michael und der Corinne Kurer-Metzger,

geb. am 15. Mai 2007, wird am 17. Februar, 11.30 Uhr,

in unserer Kirche getauft. Ebenso wird Alessio Boni,

Sohn des Umberto und der Jasmine Boni-Suter, geb. am

21. September 2007, am 24. Februar um 11.30 Uhr, das

Sakrament der Hl. Taufe empfangen.


Hallo,
habe das eben von Babs gemailt bekommen. Fand diesen Artikel super und dachte, dass es Euch auch interessiert.
Danke Babs.
LG
puppenmaus
puppenmaus
 
Beiträge: 325
Registriert: 01.2008
Geschlecht:

Re: Biographie

Beitragvon mingi17 » 21. Mär 2009 15:29

http://www.mymovies.it/biografia/?a=53488

Hier gibt es einige Links und einen biographischen Überblick und eine Filmographie:

La televisione e la recitazione possono cambiare un uomo? Sì, se quest'uomo è Alessio Boni. Attore minimale, nei cui occhi si legge il forte cinismo dei suoi personaggi, è un interprete giudicato fin troppo diretto, che si sa abbandonare - all'occasione - a una spettacolarità e a un tocco patetico che lo trasmuto da gladiatore lombardo a placido e personalissimo individuo colto nelle sue fragilità. Rinfrescante, giovane e grazioso.
Ad Alessio Boni non piaceva studiare. Infatti, già a 14 anni lascia la scuola e si mette a fare il piastrellista assieme a suo padre, frequentando solo i corsi serali. A 20 anni parte per San Diego, in California, dove va avanti con lavoretti come cameriere, pizzaiolo, baby sitter e pony express. Tornato a Roma, debutta come attore nel film tv Il mago (1990) di Ezio Pascucci, accanto a grande Anthony Quinn. Capisce che quella è la sua strada, così si iscrive all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico e inizia a bazzicare i palcoscenici teatrali, ma anche a lavoricchiare nei fotoromanzi.
È proprio in quegli anni che esordisce come interprete cinematografico nella pellicola di Italo Moscati Gioco perverso (1991) con Fabio Testi, Enzo Decaro e Claudia Gerini. Una volta diplomatosi sotto Orazio Costa Giovangigli, con un saggio d'esame tratto dall'"Amleto" di Shakespeare, continua a frequentare i corsi di dizione per eliminare l'accento bergamasco e si perfeziona professionalmente sotto Luca Ronconi, seppur lavorando accanto a Liliana Cavani nel bellissimo Dove siete? Io sono qui (1993). Nel 1995, frequenta un corso a Los Angeles, poi tornato in Italia porterà in scena "Sogno di una notte di mezza estate", "Peer Gynt" e soprattutto "L'avaro" di Molière con la regia del grande Giorgio Strehler. Grande amico di Luigi Lo Cascio e Fabrizio Gifuni, si costruisce una carriera prevalentemente televisiva, composta da telefilm e fiction quali: Dopo la tempesta (1996), Un prete tra noi (1997), La donna del treno (1998), Incantesimo (1999) Mai con i quadri (1999), Pepe Carvalho (1999), L'uomo del vento (2001), Dracula (2002) e L'altra donna (2002).
Ma il boom Alessio Boni esplode solo quando Marco Tullio Giordana lo sceglie, spinto da Lo Cascio e da Gifuni, per interpretare uno dei protagonisti de La meglio gioventù (2003) accanto alla grande Adriana Asti, Sonia Bergamasco, Maya Sansa, Jasmine Trinca e Riccardo Scamarcio. Un gruppo di attori che vincerà il Nastro d'Argento come miglior attore protagonista. Il legame con Giordana si farà così forte da allora che Boni sarà presente anche in altri due film: Quando sei nato non puoi più nasconderti (2005) e Sangue pazzo (2008).
Poi sarà ancora televisione con le fiction Vite a perdere (2004), Cime tempestose (2004) e La caccia (2005). Accanto a Emir Kusturica in Viaggio segreto(2006), sarà invece affiancato nella vita privata dalla sua ragazza Bianca, che assisterà, come noi, alle sue evoluzioni artistiche da un Caravaggio (2007) nell'omonima fiction alla miniserie Guerra e pace (2007), fino a Rebecca (2008).

Übersetzung kommt
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10008
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Biographie

Beitragvon mingi17 » 22. Nov 2010 12:32

Weitere und ausführlichere Informationen zu Alessio s. oben "Über Alessio".
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10008
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Biographie

Beitragvon mingi17 » 4. Okt 2013 08:17

http://www.rbcasting.com/site/alessioboni.rb

Hier eine lang gesuchte Information:

Die Größe: 1.79
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10008
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Biographie

Beitragvon gaby » 20. Mär 2014 20:39

Alessio Boni
Sarnico (Bergamo) 4 luglio 1966. Attore. «Preferisco mangiare con un contadino piuttosto che frequentare un salotto chic».
• Padre piastrellista, madre casalinga, un fratello prete. «Facevo ragioneria serale e aiutavo mio padre nel lavoro. A 18 anni mi sono arruolato in polizia per vedere il mondo. Volevo fare l’ispettore. Poi però ci ho ripensato e con quel che avevo guadagnato sono stato 6 mesi in America a imparare l’inglese. Per un anno ho fatto l’animatore turistico e di lì sono venuti i primi spettacolini. Mi sono trasferito a Roma e sono stato preso all’Accademia. Facevo il cameriere fino all’una, le due, poi studiavo fino alle tre, poi alle sette andavo a scuola. È stato pesante, ma sono bei ricordi».
• Il suo primo provino per entrare al Centro sperimentale di cinematografia: «In commissione c’erano Giulietta Masina e Luigi Comencini e, appena ho aperto bocca, mi hanno subito chiesto: “Bergamo o Brescia?”. Avrei voluto sprofondare. Come se non bastasse mi ero presentato portando un dialogo di coppia senza pensare che mi mancava qualcuno che facesse la spalla» (a Irene Maria Scalise) [Rep 13/2/2011]. Ha raccontato di aver ripulito la dizione dall’inflessione bergamasca declamando classici con una matita tra i denti (Giovanna Cavalli) [Cds 7/8/2009].
• «Biondo, occhi azzurri, una bellezza delicata perfetta per i ruoli romantici. Alessio Boni, Matteo nella Meglio gioventù, ha spiazzato tutti con un personaggio intenso, complesso, chiuso nel suo disagio esistenziale. Un giovane uomo inquieto, con pensieri, sentimenti, domande che non trovano risposta, se non in un gesto estremo» (Silvia Fumarola).
• «Il “bello” di Incantesimo. A dargli la popolarità è stata proprio la fiction, ammette, ma il personaggio del dottor Marco Oberon che l’ha reso famoso è solo uno – e neppure il più amato – dei tanti ruoli di una carriera incominciata all’Accademia di arte drammatica di Roma. Teatro soprattutto. Con Giorgio Strehler, Luca Ronconi e Peter Stein» (Cristina Caccia).
• Nel 2007 – con le lenti a contatto marroni, il naso allargato, il pizzetto e le sopracciglia colorate, le borse sotto gli occhi – fu Caravaggio nell’omonima fiction (enumerò una serie di segni comuni tra la sua vita e quella dell’artista: entrambi a Roma ventunenni dalla provincia di Bergamo; entrambi con un fratello sacerdote; entrambi debitori di un Costa: Boni del suo maestro di recitazione, Orazio, Caravaggio del banchiere che gli acquistò il primo quadro; Michelangelo Merisi che diventò il Caravaggio un 4 luglio, giorno del suo compleanno; il pittore morì a 39 anni di febbri malariche, Alessio Boni girò alla stessa età la scena di quella morte): «Caravaggio ha moltiplicato la mia curiosità. Non voglio apparire un intellettuale, ma spesso ora mi estraneo per ascoltare Bach. Così mi sento più vicino a Dio». Dopo le lezioni di scherma prese dal maestro Renzo Musumeci Greco ha raccontato «che la spada era una lotta terrificante. Con Maurizio Donadoni ho duellato per dieci ore senza controfigure: è stato il momento più duro della mia carriera».
• Nel 2004 è stato l’Heatcliff del film tv Cime tempestose (regia di Fabrizio Costa), nel 2007 il principe Andrej Bolkonsky nel kolossal Guerra e pace di Peter Dornhelm, sontuosa trasposizione del romanzo di Tolstoj, coproduzione record con cui Lux e Raifiction unirono l’Europa (secondo Dario Argento un «palloccone») e nel 2009 Giacomo Puccini nella miniserie Rai di Giorgio Capitani sulla vita del compositore toscano (uno degli eventi promossi nell’ambito delle celebrazioni del 150° anniversario della sua nascita). Nel 2008 visto anche nel remake tv del film di Alfred Hitchcock Rebecca, la prima moglie (regia di Riccardo Milani) e al cinema in Sanguepazzo (regia di Marco Tullio Giordana). Nel 2010 ha fatto parte del cast della seconda stagione di Tutti pazzi per amore nei panni dell’ornitologo Adriano Ventoni e di quello del film The Tourist (Florian Henckel von Donnersmarck, 2010), con Johnny Depp e Angelina Jolie: «Sul set capivi che arrivava quando sentivi il boato dei fan. Depp doveva girare una scena e non si riusciva a farla perché 5 mila persone intorno urlavano: “Johnny!” e scattavano foto con il flash. Allora lui ha alzato le mani, ha fatto un gesto di preghiera, e all’improvviso è calato un silenzio di tomba. Appena ha finito ha ringraziato la folla. Neanche il Papa» (a Marina Cappa) [Vty 14/9/2011]. Nel 2012 è stato Walter Chiari nella miniserie Walter Chiari – Fino all’ultima risata. Aldo Grasso sul Corriere della Sera: «Per chi ha profondamente amato Walter Chiari, l’artista più che l’uomo, la biografia interpretata da Alessio Boni è stata una vera sofferenza. (…) L’unico a salvarsi è Alessio Boni, fin troppo, però, sprofondato nella parte». Nel 2013 è stato Ulisse nella serie tv Odysseus, creata per il canale televisivo franco-tedesco Arte e inedita in Italia (prevista per la primavera 2014); l’anno dopo l’ingegnere Giorgio Venuti nel ciclo di fiction di Raiuno Gli anni spezzati. Ancora nel 2014 al cinema con Maldamore (di Angelo Longoni), dove ha interpretato il fratello di Ambra Angiolini fidanzato con Luisa Ranieri.
• Tra il 2012 e il 2014 a teatro nei panni di Michelangelo Buonarroti ne La carne del marmo, per la regia di Alessio Pizzech.
• È un endurista spericolato: «Innanzitutto sono stato vespista sulle mulattiere della bergamasca con mio fratello Marco, che nell’85 è diventato pure campione italiano di Motocross. Una Vespa 200 Rally è il mezzo che mi ha accompagnato ai miei primi provini, quando mi sono trasferito a Roma per tentare di fare l’attore».
• «Sono un uomo di lago (Sarnico è sul lago d’Iseo, ndr), per me il silenzio è importante. La più bella conversazione che ho avuto quest’anno è stata con un amico. Abbiamo fatto il viaggio Roma-Bari senza dire una parola. Ci siamo detti tutto» (a Stefania Rossotti) [Gra 27/12/2011].
• Ha una cascina in Toscana: «Andare in quei salotti, non so... Non c’è niente di male ma mi annoio e mi sembra di buttare il tempo. Adesso ho preso una cascina in Toscana e se ho tempo libero mi piace andare lì, raccogliere i funghi, occuparmi dell’orto e della legna, stare con i contadini e pensare ai lavori di ristrutturazione» [Scalise, cit.].
• È stato fidanzato con Bianca, sceneggiatrice di 16 anni più giovane; poi fidanzato con Francesca. In passato storie con Valentina Chico, Chiara Muti, Chiara Conti ecc.
Giorgio Dell’Arti
Catalogo dei viventi 2015 (in preparazione)
scheda aggiornata al 17 marzo 2014
Fonti
http://cinquantamila.corriere.it/storyT ... NI+Alessio
Zuletzt geändert von gaby am 20. Mär 2014 21:22, insgesamt 1-mal geändert.
gaby
 
Beiträge: 1634
Registriert: 04.2009
Geschlecht:

Re: Biographie

Beitragvon mingi17 » 20. Mär 2014 21:03

Gaby, könntest Du bitte noch die Quelle ergänzen? Den Link halt...Danke!
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10008
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Re: Biographie

Beitragvon mingi17 » 29. Mär 2014 08:53

http://invidia.pianetadonna.it/test/vip ... boni/16667

Hier ist ein kleines Quiz über Alessio, leider nur in Italienisch
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10008
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:


Zurück zu "Alessio Boni"

 

Wer ist online?

Mitglieder in diesem Forum: 0 Mitglieder und 2 Gäste

cron