Don Chisciotte

Informationen über seine Filme und Theaterstücke, seine Rollen, Kritiken unsere Kommentare...

Alessio nel film, televisione e sul palco - Informazioni sul suoi film e opere teatrale, i suoi ruoli, recensioni, nostri commenti...

Alessio in cinema, TV and on stage - Information on his films and plays, his parts, reviews, our comments...

Moderatoren: honey379, mingi17, Sweety

AbonnentenAbonnenten: 0
LesezeichenLesezeichen: 0
Zugriffe: 52

Don Chisciotte

Beitragvon mingi17 » 17. Aug 2018 17:56

“DON CHISCIOTTE”. Stagione teatrale 2018/19
Alessio Boni·Freitag, 17. August 2018
Calendario provvisorio
GENNAIO 2019

21/01 #Tortona Teatro Civico
23/01 #Verbania Il Maggiore
Per i biglietti on-line dal 26/08 ➡ http://www.ilmaggioreverbania.it/it/biglietti/
25-26/01 #Correggio Teatro Asioli
Info e biglietti (da settembre 2018):
tel. 0522 637813 – biglietteria@teatroasioli.itinfo@teatroasioli.it

FEBBRAIO

06-10/02 #Mestre Teatro Toniolo
Info biglietti: 041 971666. La biglietteria del teatro è aperta, in stagione, dalle 11.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30. Lunedì è il giorno di chiusura.
12-17/02 #Verona Teatro Nuovo
+39 045 8006100 segreteria@teatronuovoverona.it
21/02 #Brindisi Teatro Verdi
Tel. 0831 562 554 Fax 0831 229 671
Info : organizzazione@nuovoteatroverdi.com
28/02 al 03/03 #Bergamo Teatro Creberg
Info e biglietti info@crebergteatrobergamo.it biglietteria@crebergteatrobergamo.it
Tel. 333.8177146
Biglietti in vendita dal 16/10/18

MARZO

19 - 24/03 #Firenze Teatro della Pergola
Centralino +39 055.22641 Biglietteria +39 055.0763333 – biglietteria@teatrodellapergola.com
( Chiusura estiva biglietteria: dal 22/07 al 02/09 compresi).
26 - 27/03 #Pontedera Teatro Era
Info teatroera@teatrodellatoscana.it tel. +39 0587 55720/57034 - fax +39 0587 213631 biglietteria 0587 213988

APRILE

03-07/04 #Cagliari Teatro Massimo
Info 070 279 - 6620 800 609 162
info@sardegnateatro.it
12-14/04 #Ravenna Teatro Alighieri
Info : 0544 249244



NUOVO TEATRO
diretta da MARCO BALSAMO
in coproduzione con FONDAZIONE TEATRO DELLA TOSCANA
presentano
ALESSIO BONI SERRA YILMAZ
E con MARCELLO PRAYER
in
DON CHISCIOTTE
adattamento di FRANCESCO NICCOLINI
liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra
drammaturgia di Alessio Boni, Roberto Aldorasi, Marcello Prayer e Francesco Niccolini
regia Alessio Boni, Roberto Aldorasi e Marcello Prayer
produzione Nuovo Teatro, Fondazione Teatro della Toscana
Chisciotti e cavalieri erranti, sparpagliati per il mondo o chiusi dentro le mura, sono sempre gli stessi, quelli di un tempo, quelli di oggi e quelli di domani, savi e pazzi, eroi e insensati. Non sono venuti al mondo per vivere meglio o peggio. Quando l'universo nella solitudine si abbandona alle proprie miserie, loro pronunciano parole di giustizia, d'amore, di bellezza e di scienza. Chi si rende volontariamente schiavo non maledice l'esistenza.
Fernando Arrabal, Uno schiavo chiamato Cervantes
Chi è pazzo? Chi è normale?
Forse chi vive nella sua lucida follia riesce ancora a compiere atti eroici. Di più: forse ci vuole una qualche forma di follia, ancor più che il coraggio, per compiere atti eroici.
La lucida follia è quella che ti permette di sospendere, per un eterno istante, il senso del limite: quel “so che dobbiamo morire” che spoglia di senso il quotidiano umano, ma che solo ci rende umani.
L'animale non sa che dovrà morire: in ogni istante è o vita o morte. L'uomo lo sa ed è, in ogni istante, vita e morte insieme. Emblematico in questo è Amleto, coevo di Don Chisciotte, che si chiede: chi vorrebbe faticare, soffrire, lavorare indegnamente, assistere all’insolenza dei potenti, alle premiazioni degli indegni sui meritevoli, se tanto la fine è morire?
Don Chisciotte va oltre: trascende questa consapevolezza e combatte per un ideale etico, eroico. Un ideale che arricchisce di valore ogni gesto quotidiano. E che, involontariamente, l'ha reso immortale.
È forse folle tutto ciò? È meglio vivere a testa bassa, inseriti in un contesto che ci precede e ci forma, in una rete di regole pre-determinate che, a loro volta, ci determinano? Gli uomini che, nel corso dei secoli, hanno osato svincolarsi da questa rete - avvalendosi del sogno, della fantasia, dell'immaginazione - sono stati spesso considerati “pazzi”. Salvo poi venir riabilitati dalla Storia stessa. Dopotutto, sono proprio coloro che sono folli abbastanza da credere nella loro visione del mondo, da andare controcorrente, da ribaltare il tavolo, che meritano di essere ricordati in eterno: tra gli altri, Galileo, Leonardo, Mozart, Che Guevara, Mandela, Madre Teresa, Steve Jobs e, perché no, Don Chisciotte.
Alessio Boni


E io dico che Don Chisciotte e Sancho vennero al mondo affinché Cervantes potesse narrare la loro storia e io spiegarla e commentarla, o meglio, affinché Cervantes la raccontasse e la spiegasse e io la commentassi.
Può raccontare, spiegare e commentare la tua vita, mio caro Don Chisciotte, soltanto chi è stato contagiato dalla tua stessa follia di non morire.
Allora, intercedi in mio favore, o mio signore e padrone, affinché la tua Dulcinea del Toboso, ormai disincantata dalle frustate di Sancho, mi conduca mano nella mano all’immortalità del nome e della fama. E se la vita è sogno, lasciami sognare per sempre!
Miguel de Unamuno, Vita di Don Chisciotte e Sancho
Händeringen hält einen nur davon ab, die Ärmel aufzukrempeln.
mingi17
 
Beiträge: 10172
Registriert: 01.2008
Wohnort: nahe MÜNCHEN
Geschlecht:

Zurück zu "Alessio in Film, Fernsehen und Theater"

 

Wer ist online?

Mitglieder in diesem Forum: Google [Bot] und 0 Gäste

cron